Content Marketing: cos’è?

Content marketing: cos'è perché è importante e come farlo

INDICE

Prima di analizzare nel dettaglio cos’è il Content Marketing e come puoi sfruttarlo per il tuo business partiamo dal presupposto che il marketing tradizionale “ammiccante” e “intrusivo” ormai non è più quello che cerca il consumatore. Per questo i contenuti utili e di valore dovrebbero essere sempre al centro di qualsiasi strategia.

Definizione di Content Marketing

Con Content Marketing si definiscono varie azioni strategiche volte ad attrarre e fidelizzare clienti. Come? Attraverso la creazione di contenuti di valore, pertinenti e coerenti con le esigenze e gli interessi del tuo target.

Ciò significa che anziché limitarti a presentare i tuoi prodotti o servizi, devi fornire contenuti veramente utili ai tuoi clienti (o potenziali clienti) per aiutarli a risolvere i loro problemi o ad ottenere un beneficio di cui hanno bisogno.

Perché è importate fare Content Marketing

Per spiegare l’importanza del Content Marketing diciamo innanzitutto che i clienti vogliono conoscerti, entrare in contatto diretto con il Brand, poter interagire con esso ed essere testimoni o anche protagonisti della sua storia. I clienti non vogliono più, da parte delle aziende, una comunicazione “dall’alto”. Ne vogliono una in cui possono dire la loro, vogliono vedere il “dietro le quinte” per poi fidarsi solo delle realtà veramente trasparenti e meritevoli. In un articolo di Argoserv viene spiegato molto bene come l’atteggiamento del consumatore sia cambiatnei confronti dei brand e come il marketing deve affrontare questi cambiamenti.

  • I mercati sono tornati conversazioni ed il tuo potenziale cliente o elettore, non cerca pubblicità martellanti, non cerca spot ammiccanti, non cerca cartelloni o volantini, ma vuole qualcosa di più in grado di legarlo alla tua azienda o alla tua persona durante tutto il percorso di scelta del servizio-prodotto ed oltre: il processo di selezione, d’acquisto e prova diventa un’esperienza;

  • Il tuo pubblico non vuole essere interrotto ma attratto. Siamo passati dalle tecniche pubblicitarie di tipo interruttivo a strategie meno invasive e martellanti che cercano il permesso della tua audience potenziale: il content marketing è in grado di calamitare il tuo cliente;

  • La dimensione dell’azienda è relativa: l’essere coinvolgenti non equivale ad avere a disposizione grossi budget. Questo non significa che la creazione di contenuto di qualità sia low cost: produrre ad esempio una ricerca scientifica può essere un’attività impegnativa, ed anche mantenere un blog o interagire con una community non è a costo zero. Non significa neanche che le risorse economiche non siano in grado di influire sul risultato di una campagna: si pensi solo alle campagne su Google a pagamento o alle campagne su FB. Significa solo che esistono meno barriere e con una buona strategia si possono raggiungere obiettivi interessanti attaccando le nicchie con costi notevolmente inferiori rispetto alla pubblicità tradizionale;

  • Siamo passati dal monologo, e dalla storia creata a tavolino dall’azienda ed urlata col megafono, al dialogo alla co/creazione: per vincere devi catturare l’attenzione e la partecipazione dei clienti che diventano consumattori (prosumer), che costruiscono le fortune della tua attività insieme a te, diventano essi stessi produttori di contenuto, casse di risonanza, voci in grado di far crescere (o affossare) il tuo business;

  • Il mercato non va manipolato, i tuoi clienti possono (dovrebbero) diventare evangelist e raccontare la tua storia alle proprie tribù e da semplici consumatori possono trasformarsi in tuoi alleati.

Benefici del Content Marketing

Il primo vantaggio a cui porta il Content Marketing è la Brand Awareness, ossia la consapevolezza del marchio da parte del consumatore. Facendo uno storytelling del tuo brand e pubblicando contenuti utili per il target, sempre più persone sapranno chi sei, si ricorderanno e comprenderanno meglio i tuoi prodotti o servizi.

Non bisogna poi dimenticare che l’obiettivo ultimo del marketing è l’acquisizione di lead o, meglio ancora, la vendita. Il Content Marketing aumenta il numero di contatti e di clienti di un’azienda. Per farlo bisogna attivare un funnel strategico, ossia un percorso volto a raggiungere i clienti in tutte le fasi del loro processo decisionale. Si può dire che il Content Marketing sia più lento nel portare all’obiettivo finale ma nel tempo risulta più efficace rispetto alla pubblicità tradizionale. È stato dimostrato che le aziende che si affidano al Content Marketing sperimentano tassi di conversione sei volte più alti rispetto ai concorrenti che non sfruttano questa strategia. (Aberdeen Group, 2014).

Inoltre il Content Marketing porta ad una maggiore fidelizzazione del cliente. Contenuti creati con l’obiettivo non di vendere ma di aiutare i clienti dando loro delle risposte, non sono percepiti come pubblicità. Per questo motivo portano il target ad avvicinarsi al brand con meno diffidenza. In più, uno storytelling interessante intorno all’azienda induce gli utenti ad affezionarsi di più al brand e a mantenere una maggiore loyalty.

Infine bisogna ricordare che con il Content Marketing risparmi. Sebbene realizzare una buona strategia comporti un dispendio di tempo, soldi ed energie, sul lungo periodo gli sforzi impiegati porteranno a un risultato più efficace e duraturo rispetto alla pubblicità tradizionale, più aggressiva e sicuramente meno mirata. Secondo uno studio di Demand Metric, infatti, il content marketing costa il 62% in meno rispetto alla pubblicità tradizionale.

Come realizzare una strategia di Content Marketing

Per creare una strategia di Content Marketing devi per prima cosa definire:

  • Il tuo target: chi è il pubblico a cui ti rivolgi, di cosa ha bisogno, cosa cerca, a cosa è interessato.

  • La tua Unique Selling Proposition: ossia la tua caratteristica unica, diversa da tutti i competitor, quel dettaglio che deve portare le persone a scegliere te.

  • Quali sono i tuoi obiettivi: cosa vuoi ottenere? Quali benefici vuoi apportare al tuo business attraverso la strategia di Content Marketing. Una volta definiti questi punti puoi crearti un Funnel. Devi decidere i tuoi punti di contatto con il cliente: ossia quando, dove e come intercettarlo nelle varie fasi del suo processo di acquisto. Infine puoi organizzare un Piano editoriale con tutti i contenuti da produrre sul lungo periodo. Se non sai a cosa ci riferiamo leggi il nostro articolo Piano Editoriale Social: cos’è e come realizzarlo.


Infine, quando si realizza una strategia di Content Marketing è importante essere in grado di scegliere anche il format ideale per il tuo business e il tuo target.

Nel 2021 i format più utilizzati tra i vari blog aziendali sono:

  • Video
  • E-mail marketing
  • Articoli blog
  • Podcast


Te ne parliamo meglio in questo articolo.

Sei interessato a scoprire come potresti applicare i principi del Content Marketing alla tua azienda? Contattaci per una consulenza scrivendo a info@wearefunnel.com

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Scorri per leggere gli altri articoli

Articoli correlati