Al momento stai visualizzando Vantaggi E-mail Marketing Automation. Quali sono i vantaggi dell’e-mail marketing?

Vantaggi E-mail Marketing Automation. Quali sono i vantaggi dell’e-mail marketing?

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Marketing

TEMPO DI LETTURA: 12 minuti

INDICE

Gestire un e-commerce, ma anche un sito vetrina, in modo efficace (specie se il tuo business è già ben avviato oppure è in crescita) è un’impresa ardua da portare avanti senza ricorrere ai vantaggi offerti dall’e-mail marketing. 

L’e-mail marketing è uno strumento del web digital marketing che utilizza la posta elettronica come mezzo per comunicare in modo diretto con il pubblico inviando messaggi di tipo promozionale o utili per gestire le fasi di vendita e il ciclo di vita del cliente. 

Ma l’e-mail marketing non è solo questo. Perché con la posta elettronica puoi fare molte altre cose, come ad esempio gestire i flussi di mail personalizzati per riattivare carrelli abbandonati e spronare i clienti all’acquisto, oppure per raccogliere recensioni sui tuoi prodotti o sull’esperienza d’acquisto dei clienti per migliorare le tue campagne.

Se ben usato, l’e-mail marketing è lo strumento ideale per costruire rapporti con il pubblico, acquisire nuovi contatti e fidelizzare i clienti che già possiedi.

Il tutto a fronte di costi molto contenuti e, allo stesso tempo, un ROI molto elevato.

Inoltre, le e-mail rappresentano un canale facilmente automatizzabile (è questo che si intende per e-mail marketing automation). In pratica, hai la possibilità di impostare flussi di e-mail che verranno inviate in automatico in base a determinate azioni compiute dagli utenti sulle tue pagine.

L’invio di e-mail automatizzate ti permetterà anche di diminuire il volume di lavoro della tua impresa relativamente a specifiche mansioni. Così avrai modo di concentrare il tuo lavoro e quello dei tuoi collaboratori sulle attività più importanti. 

Nell’articolo di oggi ci addentreremo nel mondo dell’e-mail marketing. Vedremo cos’è e a cosa serve, e quali vantaggi può offrirti se stai cercando un modo per aumentare i contatti e le vendite del tuo business. 

E-mail marketing: cos’è, a cosa serve, chi dovrebbe usarlo

Come abbiamo accennato in apertura, l’e-mail marketing è uno strumento di marketing che si serve delle e-mail per avere un canale diretto con il pubblico tramite cui inviare messaggi promozionali o newsletter periodiche, comunicazioni relative alle transazioni o utili per gestire il ciclo di vita dei clienti.

L’e-mail marketing è utilizzato da moltissime aziende, e rappresenta una risorsa fondamentale per chiunque abbia un business o un qualche tipo di attività online. Non importa quale sia il settore di appartenenza della tua azienda, B2B o B2C: l’e-mail marketing può esserti utile. 

Ma a cosa serve, nel concreto, l’e-mail marketing? Quali sono le attività o strategie che questo strumento mette a disposizione delle aziende? 

Per avere un quadro più preciso, possiamo dire che l’e-mail marketing permette di agire su tre fronti diversi.

Innanzitutto, la posta elettronica ti dà la possibilità di inviare comunicazioni e messaggi commerciali, informazioni promozionali, sconti, offerte, e altre novità sul brand. In particolare, puoi inviare e-mail relativamente a:

  • Lanci di prodotti
  • Codici sconto per gli iscritti
  • Aggiornamenti e news 
  • Offerte stagionali
  • Promozioni speciali per un particolare segmento di pubblico

Tra le possibilità dell’e-mail marketing c’è poi quella di poter inviare messaggi transazionali per accompagnare le fasi d’acquisto o di registrazione dei tuoi clienti. In questo caso, i flussi di mail sono automatizzati, cioè arrivano agli utenti dopo che questi compiono un’azione sul tuo sito (ad esempio iscrizione o acquisto).

Questo tipo di messaggi sono utile per comunicare:

  • Conferma di avvenuta iscrizione
  • Conferma dell’ordine
  • Informazione o aggiornamento su ordini o spedizioni
  • Sondaggi o recensioni sulla soddisfazione del cliente su prodotto o esperienza d’acquisto

E infine ci sono i messaggi inerenti il ciclo di vita dei clienti. Anche in questo caso si tratta di flussi di mail automatizzati, che si attivano nei diversi momenti dell’esperienza degli utenti in quanto clienti del tuo brand, che sono:

  • Flussi di benvenuto
  • Flussi di rivincita
  • Recupero carrelli abbandonati
  • Up-selling o cross-selling

Come vedi, puoi servirti delle e-mail per molti obiettivi.

Ma ricorda, tuttavia, che le e-mail sono pur sempre uno strumento diretto che, come tale, va utilizzato con cautela e ponderazione. Il rischio è quello di stancare i clienti con una quantità di messaggi troppo eccessiva e di far affievolire il loro interesse verso il tuo brand.

Cerca dunque di non esagerare mai con il carico di messaggi, e di impostare la tua strategia in modo che i flussi di e-mail non risultino mai eccessivi o invasivi.

L’ideale è pianificare i flussi di e-mail in modo bilanciato e strategico, nell’ambito di un piano strutturato e di un funnel marketing efficace.

I 5 vantaggi dell’e-mail marketing

L’e-mail marketing costituisce una risorsa preziosa per i brand. Abbiamo detto che moltissime aziende lo usano in quanto è fondamentale per far crescere il proprio e-commerce aumentando lead e vendite.

Le ragioni per cui l’e-mail marketing non può mancare all’interno delle tue strategie di marketing sono diverse. Vediamo dunque i 5 principali vantaggi, così da avere un’idea più precisa dei vantaggi che questo tipo di marketing può portare al tuo brand.

1. Economico

Il primo e più importante vantaggio è forse quello economico. Fare marketing via e-mail comporta costi molto contenuti. Naturalmente dovrai considerare quelli delle piattaforme di e-mail marketing automation di cui dovrai servirti (come ad esempio Klaviyo, il cui costo dipende dalla quantità di contatti che possiedi).

E poi ci sono i costi dell’agenzia. Per quanto, infatti, a prima vista gestire una o più mailing list collegate a un e-commerce possa apparire semplice, si tratta in realtà di un’attività molto complessa se vuoi farla in modo efficace e strategico così da avere un più ampio ritorno su quello che investi. Pertanto, per realizzare un piano di e-mail marketing in modo strutturato e coerente con gli obiettivi del tuo brand, il più delle volte è necessario rivolgersi a un team di esperti che siano in grado di gestire in modo strategico i flussi di e-mail (e inserirli in un più vasto strutturato piano di digital marketing).

Tieni presente che i costi di piattaforma e agenzia sono comunque molto contenuti, specie se considerati in relazione all’elevato ROI (Return On Investment) che puoi ottenere grazie all’e-mail marketing.

2. Profilato

Un altro vantaggio dell’e-mail marketing consiste nel fatto che grazie ai servizi a tua disposizione hai la possibilità di rivolgerti in maniera diretta a un pubblico profilato.

Infatti, i software che utilizzi per creare le mailing list ti permettono anche di raccogliere dati sulle caratteristiche (genere, età, interessi, zone geografiche) di chi riceverà le tue e-mail.

In tal modo potrai segmentare il tuo pubblico, definire un target e dar vita a flussi di e-mail personalizzate che ti saranno utili per raggiungere obiettivi mirati in relazione a specifiche tipologie di utenti.

3.Personalizzabile

Le piattaforme di gestione delle campagne di e-mail marketing ti permettono inoltre di personalizzare le e-mail nel modo che consideri più adatto a creare engagement e suscitare l’interesse dei destinatari.

Un vantaggio questo che ti consente di creare e-mail e personalizzarne l’aspetto (i temi, i colori, le immagini) e i contenuti scegliendo lo stile che consideri più in linea con il tuo brand e il suo tone of voice.

Le opzioni di personalizzazione ti consentiranno di avere e-mail più adatte alle circostanze (un evento particolare, uno sconto o un’offerta stagionale) e maggiormente personalizzate sulla base del segmento di utenti a cui ti rivolgi. E in generale ricche di contenuti più accoglienti e gradevoli alla lettura.

4. Automatizzabile

Un’ulteriore possibilità offerta dalle strategie di e-mail marketing è quella di creare campagne e inviare flussi di mail automatizzati.

Come abbiamo in parte accennato, la posta elettronica rientra in tutto e per tutto tra i processi della marketing automation. La marketing automation non è altro che l’automatizzazione di specifiche attività di marketing (effettuata grazie ad appositi software) che possono essere programmate in modo che si inneschino in automatico in determinate circostanze.

Nel caso dei flussi di mail automatizzati si parla appunto di e-mail marketing automation.

Il vantaggio è che puoi creare messaggi che verranno inviati automaticamente agli utenti che compiono un’azione nel tuo sito. Ad esempio coloro che hanno abbandonato prodotti nel carrello, cosa che accade spesso (le ricerche dimostrano che il 70% degli utenti inserisce prodotti nel carrello ma poi lascia il sito senza comprare nulla!). In casi del genere si può far arrivare all’utente una e-mail che gli ricorda del carrello abbandonato e lo sprona a portare a termine l’acquisto (per esempio offrendogli un codice sconto).

5. Misurabile

Un ultimo vantaggio su cui vogliamo richiamare l’attenzione consiste nel fatto che le attività di e-mail marketing sono facilmente misurabili. Un aspetto molto importante, questo, perché ti consente di individuare eventuali aspetti che non funzionano delle tue campagne e intervenire per migliorarne l’efficacia.

Puoi controllare con facilità i risultati che ottieni dai flussi di e-mail che hai attivato. Così sei in grado di valutarne l’efficacia e calcolare il tuo ROAS (Return On Advertising Spend – il ritorno rispetto all’investimento pubblicitario).

Sono molte le metriche che puoi misurare. Le principali sono:

  • Open rate – È il tasso di apertura dell’e-mail, che indica quante delle e-mail inviate sono state effettivamente aperte dagli utenti.
  • Bounch rate – Il tasso di rimbalzo del messaggio, la percentuale di e-mail tornate indietro perché l’indirizzo dell’utente era sbagliato.
  • Delivery rate – Il tasso di consegna del messaggio, cioè la percentuale di persone che hanno ricevuto l’e-mail correttamente.
  • Click-through rate – Il tasso di utenti che hanno ricevuto l’e-mail e hanno cliccato su un link al suo interno.

Flussi di e-mail marketing automation che non devono mai mancare

Sin qui abbiamo visto cos’è l’e-mail marketing, quali sono i suoi aspetti principali e quali i suoi vantaggi più importanti dal punto di vista delle aziende.

Ora vorremmo invece soffermarci su alcuni flussi di e-mail marketing automation che, a nostro avviso, non devono mai mancare in ogni strategia o campagna che si rispetti.

Alcune tipologie di messaggi le abbiamo viste nel paragrafo iniziale, in cui abbiamo spiegato cos’è l’e-mail marketing e abbiamo fatto una panoramica sui tipi di e-mail che puoi inviare al tuo pubblico.

Qui vedremo meglio quali sono alcuni dei flussi di e-mail più importanti, descrivendoli e offrendoti un’idea di quanto potrebbe essere essenziale implementarli all’interno della tua strategia.

  • Welcome e-mail. Sono le e-mail di benvenuto, imprescindibili per accogliere i nuovi iscritti nella tua newsletter o chi si è appena registrato sul tuo sito e/o e-commerce.
    Le Welcome e-mail costituiscono l’occasione per iniziare a relazionarsi col cliente nel modo giusto. Puoi sfruttare questo momento per offrire una panoramica sui tuoi prodotti di maggiore interesse, dire di più sulla storia del tuo brand, oppure offrire un codice sconto per cercare di riportare subito l’utente sul tuo sito.
    Ma attenzione a non esagerare. Proponi sempre i contenuti con misura e facendo attenzione alle caratteristiche del cliente.

  • Richiesta di recensione. Messaggi in cui chiedi ai tuoi clienti di lasciare una recensione sul prodotto o servizio che hanno acquistato da te, sull’esperienza d’acquisto sul tuo e-commerce o ancora su come si sono trovati con il customer care se ne hanno avuto bisogno.
    Questi flussi di e-mail ti aiutano ad avere informazioni utili per capire se e come migliorare le tue strategie di marketing, oppure per comprendere meglio qual è il sentiment del pubblico nei confronti del tuo brand o di un tuo particolare prodotto. Ultimo, ma non meno importante, avere recensioni positive sul tuo sito può aiutarti a trasformare più facilmente utenti in nuovi clienti. 

  • Carrello abbandonato. I flussi di e-mail relativi ai carrelli abbandonati rappresentano un aspetto molto importante. Come abbiamo detto, quasi il 70% degli utenti che hanno inserito prodotti nel carrello abbandonano poi il sito senza effettuare l’acquisto.
    Con le e-mail puoi spronare all’acquisto i clienti che hanno riempito il carrello ma poi non hanno acquistato, oppure invogliare quelli indecisi offrendo loro un piccolo sconto o la spedizione gratuita. 

  • Winback. Questo è il flusso di e-mail che serve a riportare sul tuo sito gli utenti inattivi da molto tempo. Puoi cercare di risvegliare l’interesse di questi clienti verso il tuo brand attraverso specifiche e-mail con cui offri un contenuto o una promozione speciale che li esorti a compiere nuovamente un acquisto.

  • Upselling. Flussi di e-mail che arrivano a chi ha fatto un acquisto con l’intento di proporre articoli affini o accessori relativi al prodotto che l’utente ha appena comprato.

Questi sono solo alcuni degli esempi di flussi di e-mail marketing più famosi.

Come detto in precedenza, infatti, l’e-mail marketing prevede diversi flussi e svariate tipologie di messaggi, diverse a seconda dell’obiettivo che il tuo brand deve perseguire di volta in volta.

Esempio di lancio di prodotto con E-mail marketing

Parlando sempre di flussi di e-mail, vogliamo mostrarti un esempio concreto di strategia di e-mail marketing messa in campo dal nostro team per un lancio prodotto.

Di seguito ti mostreremo la campagna di e-mail marketing automation che abbiamo creato per un nostro cliente del settore B2B e operante in campo beauty (Nails Company Italia). L’obiettivo era appunto quello di lanciare le due collezioni primaverili sul suo e-commerce.

Riguardo alla Collezione Mirage (la prima da lanciare) abbiamo optato per un lancio con promozione: acquistando tutti i prodotti della nuova collezione, i clienti ottenevano in omaggio un prodotto in più. 

La promozione andava ad aggiungersi a una già attiva: “una matita speciale omaggio ogni 150€ di spesa”.

Questa promozione con il prodotto omaggio era ovviamente a tempo. Per questo motivo, all’avvicinarsi dello scadere della promo abbiamo provveduto ad inviare una nuova mail di reminder per tutti coloro che non avevano ancora acquistato la collezione.  

Quali risultati ha ottenuto questa campagna? La prima e-mail, con un open rate (il tasso di apertura della mail) di 27,2%, ha generato vendite per €1.39K.

La seconda, invece, con un open rate di 25,4% ha fatto guadagnare al nostro cliente altri €994.  

Per quanto riguarda il secondo lancio prodotto che avevamo programmato (quello relativo alla collezione Under The Sun), questo ha generato vendite per €566, con un open rate del 25,8%.

Quest’ultima campagna prevedeva il lancio di una sola mail e non comprendeva al suo interno promozioni aggiuntive.


Come puoi vedere, le campagne di e-mail marketing hanno generato un totale di €2.95K.

Il tutto a fronte di una spesa davvero minima: e cioè il costo della piattaforma Klaviyo (che come molte altre dipende dal numero di contatti e-mail che possiedi) più il costo d’agenzia. 

Con questo esempio ci auguriamo di averti dimostrato l’efficacia dell’e-mail marketing relativamente a uno specifico obiettivo (in questo caso il lancio di un prodotto).

Avere all’attivo flussi di e-mail marketing studiati e ben pianificati aiuta il tuo business a crescere permettendoti di aumentare vendite e guadagni.

Se vuoi saperne di più su come impostare una strategia di e-mail marketing o desideri rivolgerti a un’agenzia che ti aiuti a farlo nel modo efficace, contattaci inviando una e-mail a info@wearefunnel.com.